giovedì 29 gennaio 2015

Come si leggono gli schemi per il chiacchierino



Il chiacchierino ha innegabilmente un fascino particolare e tutte noi creative, chi prima chi dopo, ne rimaniamo incantate
.
Ci cimentiamo nei primi nodi, consumiamo chilometri di filo e con essi tutta la pazienza di cui siamo dotate, ma alla fine riusciamo a realizzare il nostro primo anellino con annessi picot.

Il peggio sarà passato! vi direte ammirando il vostro primo semplice motivo al chiacchierino che, seppur stortignaccolo e incerto, fa sfoggio di una certa grazia e lascia presagire lavori ben più pretenziosi ed elaborati
.
E' vero, gran parte del lavoro è ormai fatta, ma ora dovrete imparare a destreggiarvi tra schemi e abbreviazioni.

Già perché, se gli schemi di alcuni lavori sono semplici da interpretare...


...altri lo sono decisamente meno!


Tuttavia non fatevi prendere dal panico: basterà seguire pochi semplici consigli per riuscire a districarvi tra i grovigli di anelli, picot e archi!
A tal proposito vi propongo un paio di video: il primo dedicato all'interpretazione degli schemi...


Il secondo dedicato alle abbreviazioni.


Buon lavoro!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...