mercoledì 13 novembre 2013

Parla (di hobby) come mangi!

Qualunque hobbista, che sia in erba o esperta, sa che c'è un solo posto al mondo dove poter attingere sapere: Internet. Il buon vecchio web è per noi spiriti creativi, infatti, una fonte inesauribile di informazioni e, soprattutto, è in costante aggiornamento.
Che tu stia cercando lo schema di un centrino per confezionare il prossimo regalo per la zia ottantenne oppure stia cercando il tutorial passo passo per realizzare una super antenna-sonica per chattare con i marziani, sta pur certa che su internet troverai almeno un post a riguardo. 
Tutorial, schemi, consigli, idee da scopiazzare, e-shop...insomma c'è tutto ciò di cui un hobbista possa avere bisogno.
Però (c'è sempre un però) il popolo creativo è mooolto numeroso ed è disseminato in giro per tutto il pianeta, questo significa avere a che fare con siti (o blog) in tutte le lingue. In una miniera di blog multilingue è alquanto frustrante limitare la propria attenzione solo ai blog nostrani solamente perchè non si mastica una data lingua. Certo, nessuno pretenderà che voi conosciate il cirillico o il danese, ma vi accorgerete che conoscere pochi termini in inglese vi semplificherà di molto le cose. Eh sì, perchè anche se "iu spic inglisc veri uell" probabilmente non conosci i termini tecnici inerenti gli hobby. 
Gli hobby sono veramente tanti, in questo post mi limiterò a parlarvi dei due a me più cari: uncinetto e perline.

Uncinetto anglofono

Questa sezione del post è dedicata alle sferruzzatrici folli. Supponiamo vogliate cercare uno schema di un centrino, ma non vogliate limitare troppo la vostra scelta per cause di "ignoranza linguistica". Vi basterà digitare la parola "doily pattern" per trovare un sacco di risultati. Se, invece, siete in cerca di un bordino vi basterà sostituire la parola doily con "crochet edging".
Bene, avete trovato uno schema che vi piace, ma ora vi trovate davanti ad un altro problema, come si leggono tutte quelle sigle? Infatti, gli schemi per uncinetto stranieri, spesso sono in forma testuale e non grafica (soprattutto quelli per l'amigurumi). Niente paura, vi basterà ricordare che:

ch (chain) = catenella
sl st (slip stitch) = maglia bassissima
sc (single crochet) = maglia bassa
hdc (half double crochet) = mezza maglia alta
dc (double crochet ) = maglia alta
inc ( increase ) = aumentare
dec ( decrease ) = diminuire


God save the beads

Quest'altra sezione, invece, è dedicata alle perlinatrici. Qui il discorso sarebbe ampio ( decisamente troppo per un solo post) ma cercherò comunque di darvi qualche informazione utile. Immaginiamo abbiate trovato uno stupendo sito americano che vende perline a prezzi davvero stracciati e che venda decine e decine di prodotti diversi. Come fare per non  perdersi nella ricerca? Intanto potete cominciare ricordando che:

bead = perlina
japanese beads = con questo termine solitamente ci si riferisce alle perline da tessitura (delica, miyuki)
czech beads = con questo termine si indicano le perline a doppio foro (superduo e twinbeads)
eyepin = chiodino con asola
headpin = chiodino a T
jump ring = anellino aperto
split ring = anellino doppio

Per quanto riguarda le forme vi riporto questa foto di H.L. Graham:




Per le chiusure vi riporto questa di C. S. Alexis:


Per oggi mi fermo qua. Spero che questo post vi sia di aiuto e vi do appuntamento alla prossima!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...